Perché prenotare un hotel vicino alla Cascata delle Marmore

Turismo

Un hotel Cascata delle Marmore è la sistemazione ideale per chi ha voglia di scoprire tutta la bellezza di questo gioiello umbro. Con il suo arcobaleno quasi incredibile, la cascata da tempo immemore cattura l’interesse di chiunque la osservi: e non è un caso che nei secoli passati ne abbiano parlato, tra gli altri, Cicerone e Galileo Galilei. Impetuosa con i suoi tre salti, è una delle cascate più alte di tutto il Vecchio Continente, e totalizza un dislivello di 165 metri. Dante, Virgilio e Lord Byron sono solo alcuni degli autori più importanti che hanno menzionato questo fantastico scenario naturale che deriva dal fiume Velino: è proprio questo corso d’acqua che, provenendo dal Lago di Piediluco, in corrispondenza della frazione di Marmore si getta nella gola del Nera sottostante.

Soggiornando in un hotel Cascata delle Marmore si può organizzare in tutta tranquillità un’escursione da queste parti, per ammirare in ogni dettaglio i prodigi e i frutti dell’intervento idraulico voluto nel lontano 271 avanti Cristo dal console romano Curio Dentato. Fu in quell’epoca che vide la luce questa maestosa opera, resa possibile convogliando le acque del Velino che ai tempi ristagnavano nella Sebina. Naturalmente durante questi due millenni sono stati messi a punto ulteriori interventi che hanno consentito di costruire nuovi canali, come quello portato a termine negli anni ’80 del XVIII secolo grazie all’architetto Andrea Vici, che impose un taglio diagonale in corrispondenza del secondo salto.

Se si prenota una stanza in un hotel Cascata delle Marmore e si ha in mente di raggiungere l’Umbria in aereo, l’aeroporto più vicino è quello di Sant’Egidio a Perugia, anche se forse lo scalo meglio servito, con un numero di tratte più elevato, è quello di Fiumicino a Roma. Nel caso in cui si voglia optare per il treno, la città di Terni può essere raggiunta grazie ai convogli che percorrono la linea che congiunge Ancona con Roma. Più semplice è il viaggio in auto: da Terni basta seguire la direzione Visso Norcia Cascia e le indicazioni per la SS Valnerina per raggiungere il Belvedere inferiore, mentre se si è diretti al Belvedere superiore occorre fare riferimento alla SS 79, seguendo per Rieti, fino a quando non si arriva al centro abitato di Marmore. Per raggiungere Terni, invece, bisogna imboccare l’Autostrada del Sole Milano Napoli, per poi uscire a Orte e usufruire del raccordo autostradale che porta fino alla città di San Valentino.

Ma quali sono i momenti dell’anno in cui vale la pena di visitare la cascata? La stagione estiva è il periodo più indicato, anche perché gli orari di apertura sono più estesi. Nel mese di agosto, per esempio, il flusso può essere osservato dalle 10 del mattino all’1 del pomeriggio e poi dalle 3 del pomeriggio fino alle 10 di sera, quindi anche dopo il tramonto. A luglio gli orari sono gli stessi ma con una pausa ulteriore tra le 7 e le 9 di sera. Il costo del biglietto è di 10 euro, ridotto a 8 euro per chi ha più di 70 anni e gratuito sotto i 5 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *